Progetto COVID-19

Rivolgiti al Codacons!

In questa pagina cercheremo di tenervi aggiornati sulla situazione pandemica nella nostra regione.
Non mancheremo di informare e segnalare situazioni che siano utili per meglio gestire la convivenza con il virus e tutte le misure messe in atto dagli enti governativi al fine di completare il piano vaccinale e per  favorire la ripresa economica, lavorativa e sociale del nostro Paese.
I decreti legge appena varati dal Governo, le disposizioni regionali e tutte le iniziative attivate o in corso di attivazione, potranno essere messi in discussione sulle nostre pagine anche dal vostro contributo nei termini di domande, richieste specifiche e segnalazioni su eventuali discrepanze o conflittualità emerse dall’applicazione di questi dispositivi.
Speriamo di svolgere un servizio utile per la Comunità che ci segue e che può avere in Codacons un valido alleato contro le ingiustizie del mondo reale.

Relazione dati attività progetto Progetto DM 10 Agosto 2020, art.2 (Emergenza sanitaria Covid19) art. 148 L.23 dicembre 2020 n.388 Attività di supporto agli sportelli e/o canali dedicati ai consumatori

Il Progetto avviato a Gennaio 2021, ha interessato tutti gli Sportelli Codacons ubicati sul territorio regionale e precisamente nei comuni di Perugia, Torgiano, Terni e Narni; la loro collocazione territoriale e l’utilizzo dei mezzi telematici ha permesso di assistere i consumatori umbri che si sono rivolti alla nostra Associazione.

Nel seguente Link è possibile visualizzare un’analisi delle attività svolte durante la Pandemia dalla nostra associazione.

I consumatori durante questo periodo hanno riscontrato numerosi disagi a causa delle limitazioni imposte dal governo per combattere la progressione pandemica.

relazione conclusiva def

25 Marzo 2021

“È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto legge, approvato dal Consiglio dei Ministri, che introduce misure di sostegno a imprese, professionisti, lavoratori autonomi e agli operatori economici coinvolti dall’emergenza Covid.
Previsti inoltre interventi in materia di lavoro e di contrasto alla povertà, nonché sulla salute e la campagna vaccinale.
Il provvedimento stanzia complessivamente 32 miliardi di euro di risorse, pari allo scostamento di bilancio già autorizzato dal Parlamento. In particolare, oltre 11 miliardi di euro sono per i contributi a fondo perduto destinati ai titolari di partita IVA che svolgono attività d’impresa, arte o professione, nonché per tutti gli enti non commerciali e del terzo settore.
E’ stato eliminato il riferimento ai codici Ateco, prevedendo un meccanismo di calcolo del contributo più equo e premiante per le piccole e medie imprese, basato sulle perdite di fatturato subite.”

dal sito del Ministero dello sviluppo Economico

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

DIFFIDA DEL CODACONS

ABBIAMO CHIESTO AI RESPONSABILI DELLA NOSTRA REGIONE DI MODIFICARE, URGENTEMENTE, IL PIANO VACCINALE ATTUALMENTE IN ESSERE.
IL TUTTO TENENDO CONTO DELLE DIRETTIVE DEL GOVERNO.

E’ FONDAMENTALE CHE VENGANO RISPETTATE LE PRIORITA’ DA RISERVARE AGLI ULTRA OTTANTENNI ED AGLI APPARTENENTI ALLE CATEGORIE FRAGILI…. 

Il Messaggero ha pubblicato il 24 marzo il breve articolo a lato.

_